Il sito dedicato all'Africa e popoli africani in Italia

MENU

LA RAGAZZA DI BENIN CITY

Fondi


Il Progetto la ragazza di Benin City è autofinanziato. Dal 2002 al 2006 tutte le spese necessarie allo svolgimento delle nostre attività, sono state coperte direttamente dai volontari del Progetto il che, tuttavia, ha comportato un problema: a fronte di migliaia di contatti e di centinaia di azioni, gli apporti economici sono arrivati da un numero ristrettissimo di volontari volenterosi.
Essere privi - per nostra stessa scelta - di una struttura organizzativa vera e propria, ha determinato una certa difficoltà nel reperimento di ulteriori risorse e fondi, non potendo neppure indicare un riferimento bancario a quanti si sono pur offerti di contribuire. L’intento del Progetto, del resto, è sempre stato spingere a favore di un impegno personale e diretto nel problema, suggerendo a quanti non possono per mille ragione rispettarlo, di individuare nella propria zona l’associazione antitratta operante per versare a favore di questa, quindi non a nostro favore, un contributo comunque utile.

Abbiamo chiamato questa azione “adozione a distanza” ed abbiamo riscontro della efficacia che ha avuto.
Mentre ripetiamo l’invito a sostenere l’attività di associazioni che, essendo geograficamente più vicine a ciascuno, sono ben note, oggi, a fronte di nostre spese organizzative ormai troppo gravose, il Gruppo ristretto del Progetto ha stabilito che a partire dal 2007 è fissata una quota annua di sostegno e adesione. Ciascun gruppo di auto-mutuo aiuto continuerà ad organizzarsi su base regionale e a sopperire direttamente alle proprie esigenze.
Per i privati è inoltre possibile versare contributi a sostegno di altre iniziative specifiche e, in particolare, per la Casa di Isoke ad Aosta (microstruttura di accoglienza ed inserimento sociale per le vittime della tratta, gestita da vittime ed ex vittime della tratta), per la Casa di Isoke a Benin City (microstruttura di accoglienza e reinserimento per le vittime della tratta rimpatriate), per altre Case di Isoke attivate in diverse località italiane quando e se la nostra sperimentazione otterrà una effettiva autorizzazione a funzionare.

Inoltre tutti i proventi della vendita di libri, sono riversati nel Progetto.

>> Per aderire compila qui


AREA RISERVATA
User ID
Password
Registrati
Marchi/nomi nel sito sono di proprietà dei legittimi titolari. Copyright © inAfrica.it tutti i diritti sono riservati.