Il sito dedicato all'Africa e popoli africani in Italia

SOLIDARIETA' PER L'AFRICA

Saya: primi risultati significativi dal Mali.

L'associazione BAMBINI NEL DESERTO si è impegnata ad aiutare a migliorare le condizioni di vita in un villaggio sulle rive del fiume Niger chiamato Saya a 30 km. a nord della città di Mopti.
E' rientrata alla fine di Ottobre la terza spedizione organizzata dall'associazione modenese.
A meno di un anno dalla nascita del progetto che prevedeva la costruzione di una scuola e di un'infermeria, sono già stati raggiunti grossi risultati.
Sta infatti per essere ultimata la costruzione dell'edificio scolastico.
L'infermeria che nel novembre scorso non esisteva ora è pronta ad ospitare le attrezzature sanitarie e gli arredi che ci apprestiamo a spedire.
La costruzione dei due fabbricati è stata completata grazie al contributo della sezione femminile del Lions Club di Carpi "Alberto Pio" che ha raccolto tra i propri soci la somma necessaria per acquistare il legname per il tetto e per gli infissi.
Determinante si deve definire anche l'aiuto finanziario venuto dagli studenti dell'Istituto Scolastico Selmi di Modena. Il capo del villaggio M. Amadou ha garantito la sua collaborazione al fine di consentire il reale funzionamento dell'opera realizzata assicurando che appena l'ambulatorio sarà operativo, verrà richiesto che un medico si rechi due volte alla settimana al villaggio per eseguire accertamenti clinici ed impartire le prime cure ai piccoli pazienti e agli anziani del villaggio.
Sono in oltre stati apportati importanti interventi al fine di consentire la coltivazione delle terre circostanti il villaggio.
Nei campi che circondano il villaggio è stata istallata una pompa che aspirando acqua dal fiume Niger irrigherà le terre precedentemente dissodate dagli abitanti del luogo. Numerosi attrezzi e sementi necessarie alla coltivazione della terra sono stati consegnati agli abitanti del villaggio ed è stato insegnato loro come utilizzarli per poter trarre dalla terra lavorata le indispensabili fonti di sostentamento.
Il progetto partito ormai un'anno fa prevede anche il coinvolgimento della popolazione femminile nelle attività volte a migliorare le condizioni di vita degli abitanti del villaggio. A tale scopo è stata creata la Cooperativa Femminile di Saya dove si è dato il via alla produzione artigiale di filati e tessuti per il confezionamento di coperte e teli di cotone ricamati a mano.

Questi prodotti sono stati portati in Italia dove l'Associazione Bambini nel Deserto provvederà alla loro vendita; i proventi consentiranno il finaziamento di altre iniziative legate al progetto già in fase di attuazione.
E' solo grazie alla generosità delle centinaia di amici di Bambini nel Deserto che è stato possibile affrontare le spese ingenti legate alla realizzazione del progetto.
I volontari appartenenti all'associazione hanno poi dato un'aiuto fondamentale andando sul posto a portare materiale e denaro alla comunità di Saya affrontando difficoltà burocratiche, culturali e climatiche molto più grandi di quello che si potrebbe immaginare.
Ma altre attività sono previste per continuare a realizzare l'opera iniziata nel 2001.
Il primo passo consisterà nell'invio alla comunità di Saya di un container contenente materiale didattico per la scuola e materiale sanitario e medicinali per l'ambulatorio unitamente ad arredi per entrambe le strutture.
Un ulteriore scopo che Bambini nel Deserto spera di raggiungere quanto prima è l'acquisto di un'imbarcazione a motore che consentirebbe di trasportare i malati più gravi dal villaggio di Saya, situato su di'isola al centro del Niger e circondato da paludi e canali, alla città di Mopti.

Organizzazione Umanitaria Bambini nel Deserto-ONLUS
- Sede Legale via Casoli, 45 41100 MODENA gsm 3356121610 www.bambinineldeserto.org
- Sede Operativa via Canaletto, 88 41100 MODENA - Sede di ROMA via Donizetti, 24 00100 ROMA gsm 3405604862 - Sede di MILANO via Mazzini, 11 20021 BOLLATE (MI)

AREA RISERVATA
User ID
Password
Registrati

HELP

Marchi/nomi nel sito sono di proprietà dei legittimi titolari. Copyright © inAfrica.it tutti i diritti sono riservati.